L’arte della bruttezza

All’interno della storia dell’arte italiana ed europea, un ruolo fondamentale è stato giocato dalla rappresentazione del corpo umano, sia come studio anatomico sia in forma puramente artistica. In molti casi, però, per alcuni artisti si è resa necessaria, al fine di un esercizio pratico o con un fine ben preciso rappresentare la “bruttezza” dell’umanità. Da…

Scenografie urbane

Tra la fine del XVII  e l’inizio del XVIII secolo, le grandi città italiane come Roma, Napoli e Torino cominciano a partecipare al grande fermento architettonico secondo la moda del tempo, avviata nella maggior parte dei casi nelle importanti corti europee, in maniera particolare quella francese. L’architettura che per secoli era stata l’arte dell’edificare strutture…

Acquaforte: tecnica ed esempi celebri

All’interno della grande famiglia dell’incisione, un posto di rilievo è sicuramente dato all’acquaforte, una tecnica di incisione indiretta della lastra da stampare. In linea generale e sintetizzando molto: l’incisione è quel processo contemporaneamente meccanico e creativo, che permette di modellare un supporto (il legno per la xilografia, lastre metalliche o altri materiali) con delle parti…

Arte da wunderkammer

Chiamate in italiano: camere delle meraviglie, le Wunderkammer si diffondono nell’Europa dei primi anni del ‘500 e sono presenti fino al XVIII secolo. Esse fanno parte del più vasto mondo del collezionismo e nascono dalle esperienze precedenti, che affondano le loro radici nel Medioevo, degli studioli: stanze private, solitamente appartenenti a importanti personaggi, dove essi secondo…

Tavola imbandita

Il tema del cibo nella storia dell’arte è uno di quelli che attraversano i secoli, ma che è sempre caro ai vari artisti che lo declinano in centinaia di varianti possibili: dal sacro al profano, dalla natura morta alla resa della quotidianità. Quel che è certo è che la trattazione del tema culinario, permette di…

Il polittico dell’apocalisse di Iacobello Alberegno

Poco tempo fa, mi sono occupato dello studio di un polittico conservato presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia: si tratta del “Polittico dell’Apocalisse di Iacobello Alberegno”, risalente alla seconda metà del XIV secolo e sito, fino alle soppressioni napoleoniche, nella chiesa di San Giovanni Evangelista a Torcello, una piccola isoletta della laguna di Venezia. La…

Il caso della riqualificazione del Fondaco dei Tedeschi di Venezia

Chi ama l’arte, non può allontanarsi dalle dinamiche della quotidianità che riguardano l’utilizzo del patrimonio artistico al giorno d’oggi. Siamo in un mondo che sembra aver dimenticato il proprio passato o, ancora peggio, lo svende al miglior offerente, perché ritenuto inutile. A mio parere è ciò che è accaduto al Fondaco dei Tedeschi di Venezia,…

Invito a cana

Si sa, l’Italia è la patria dei buongustai e anche la storia dell’arte italiana non si esime dalla rappresentazione di grandi e famose cene; quelle di cui parleremo oggi, famose soprattutto per essere di tema sacro, ma come vedremo comprendono una varietà di figure, che vivacizzano l’atmosfera. Qualcuno avrà già capito di chi stiamo parlando:…

L’ultimo Tiziano

Tiziano Vecellio è sicuramente uno dei grandi pittori italiani, o meglio ancora veneziani, del XVI secolo. Egli è un personaggio dotato di un vero e proprio genio artistico che lo condurrà insieme a Giorgione, a quel fantastico sistema cromatico che è la pittura tonale veneziana. Tiziano è stato un pittore dai mille volti, poliedrico; lavorava, infatti,…

Passeggiando per Bologna

Tutti abbiamo bisogno ogni tanto di staccare la spina dalla frenesia di ogni giorno e per me uno dei modi per farlo è spesso quello di andare a Bologna. In mezzo ai colli e tutta rossa per via dei mattoncini con cui sono costruiti i suoi palazzi e le sue chiese, Bologna rappresenta per me…

Esempi prospettici

La novità rinascimentale risiede principalmente nella logica prospettica indagata, già nei primi anni del XV secolo, da importanti personaggi del calibro di Filippo Brunelleschi, Leon Battista Alberti e, in pittura, da Piero della Francesca nel suo trattato dal titolo “De prospectiva pingendi”. I metodi e i problemi relativi alla realizzazione prospettica hanno interessato, a partire…

Specchio convesso

La pittura è piena, fin dalla metà del ‘400, di esempi di utilizzo dello specchio convesso all’interno dei dipinti. Si potrebbe pensare che essi siano semplici virtuosismi, ma in realtà offrono all’osservatore molto di più; certo da una parte servono all’artista per pavoneggiarsi nella tecnica, ma spesso sono utili oltre che a deformare lo spazio,…