Giulia Farnese: la bella senza volto

Giulia la bella; così era chiamata la sorella di Papa Paolo III Farnese e amante in passato di Papa Alessandro VI Borgia. Una delle donne più belle d'Italia, apprezzata da tutti e invidiata da tutte. La bellezza di Giulia Farnese passa alla storia come un mito che si dissolve nel tempo e nello spazio; il … Leggi tutto Giulia Farnese: la bella senza volto

Annunci

Il riscatto di Sodoma

Approfittando della giornata votata all'uscita fuori porta che il ferragosto ci invita a fare, quest'anno ho deciso di andare in visita nella bassa provincia di Siena tra la Val d'Orcia e i margini del deserto di Accona. Questi territori sono paesaggisticamente spogli, aridi, brulli; ma il loro aspetto ricorda un cielo in terra, con i … Leggi tutto Il riscatto di Sodoma

Sicilia 1693. Dalla catastrofe alla nuova città

Il 1693 rappresenta per la storia dell'arte siciliana, soprattutto per quella della parte orientale dell'Isola, uno spartiacque tra l'antica concezione territoriale e urbana e quella nuova, ancora oggi esistente e visibile. Certo il passaggio non fu facile e neanche volontario, ma determinato dal celeberrimo terremoto del Val di Noto che nei primi giorni di quell'anno … Leggi tutto Sicilia 1693. Dalla catastrofe alla nuova città

Anaformismo e Trompe-l’oeil: quando la pittura tradisce l’occhio

Il titolo dell'articolo svela, forse per alcuni, un tema poco conosciuto e strano, ma è proprio della straordinarietà, nel senso di fuori dall'ordinario, che si parla quando si fa riferimento a fenomeni o tecniche artistiche afferenti all'anaformismo o al trompe-l'oeil. Entrambe le tecniche giocano con lo spazio e creano illusioni ottiche molto particolari. Brevemente, l'anaformismo … Leggi tutto Anaformismo e Trompe-l’oeil: quando la pittura tradisce l’occhio

Lorenzo da Bologna: architetto pioniere

Una figura molto interessante, ma altrettanto sottovalutata, nel panorama dell'architettura veneta tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo è Lorenzo da Bologna. Per questo importante architetto l'attributo sicuramente più centrato è quello di "pioniere" dell'architettura rinascimentale veneta. Il Veneto, infatti, almeno nel suo entroterra, infatti l'ambiente lagunare ha una trattazione a sé … Leggi tutto Lorenzo da Bologna: architetto pioniere

La tela del ragno

Ieri, come faccio a volte quando ho voglia di staccare un po' e rilassarmi, sono andato a fare un giro a Venezia; l'idea iniziale era quella di andare a visitare la bellissima chiesa dei Gesuiti a Cannaregio, ma la mia curiosità mi ha portato a esplorare le callette più nascoste, fino ad uscire di nuovo … Leggi tutto La tela del ragno

Correggio e Parmigianino: la nascita della “maniera” tra Parma e Roma

Antonio Allegri, detto il Correggio (1489 - 1534) e Francesco Mazzola, detto il Parmigianino (1503 - 1540) sono due tra i più grandi vanti della città di Parma, ma rappresentano anche l'inizio della nuova "maniera" di fare arte pittorica, che pur fondando le proprie radici nell'esperienza rinascimentale, ne muta le forme e i colori, realizzando … Leggi tutto Correggio e Parmigianino: la nascita della “maniera” tra Parma e Roma

Ugo da Carpi: incisione e novità tra Venezia e Roma

In quest'ultimo periodo, per motivi di studio, mi sono molto avvicinato all'arte incisoria tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo; la materia trattata è veramente densa e non mancheranno occasioni di approfondire diversi argomenti a riguardo di questa branca dell'arte poco esplorata e meno conosciuta dal pubblico. Tra le personalità artistiche che … Leggi tutto Ugo da Carpi: incisione e novità tra Venezia e Roma

Domenico Rossi e l’architettura del primo Settecento veneziano

Uno dei personaggi principali nel panorama dell'architettura veneziana del primo Settecento è indubbiamente Domenico Rossi. Figlio d'arte, sua madre è sorella del famoso architetto Giuseppe Sardi, autore quest'ultimo dell'importantissimo progetto progetto per la facciata della chiesa di Santa Maria di Nazareth (Scalzi) di Venezia. Il Rossi a Venezia ha una formazione prettamente secentesca e barocca … Leggi tutto Domenico Rossi e l’architettura del primo Settecento veneziano

Tommaso Temanza: la nuova architettura sulle orme del passato

Tommaso Temanza non è di certo uno dei più famosi architetti italiani, eppure a Venezia, sua città natale, rappresenta uno dei personaggi più importanti nel panorama architettonico urbano della seconda metà del XVIII secolo. Egli non è solo un architetto nella pratica, ma come aveva fatto Vasari nelle sue "Vite", egli scrive, da teorico dell'architettura qual è, … Leggi tutto Tommaso Temanza: la nuova architettura sulle orme del passato

Giocata a carte

Uno dei mezzi principali di aggregazione è sicuramente il gioco e particolarmente nel periodo natalizio, ma anche nel resto dell'anno, il gioco delle carte attira migliaia di persone attorno a un tavolo per divertirsi che dei rettangolini di carta con strane figure e simboli sopra. Ho trovato interessante documentarmi sull'origine del gioco delle carte e … Leggi tutto Giocata a carte

Federico II: l’arte della difesa

Federico di Svevia nasce a Jesi, una piccola cittadina delle Marche il 26 dicembre 1196 da Enrico VII e Costanza d'Altavilla. La madre è nipote del celeberrimo Ruggero II, il re che su mandato di Papa Niccolò II era riuscito a riconquistare la Sicilia che fino agli albori dell'XI secolo era stata in mano araba. … Leggi tutto Federico II: l’arte della difesa

Rosso Bayeux

L’arazzo di Bayeux è uno dei tesori artistici più grandi e meglio conservati della storia dell’arte tessile medievale. Conservato nel nord della Francia, nella cittadina di Bayeux da cui prende il nome, si presenta agli occhi dei visitatori come un’enorme tessuto lungo quasi settanta metri e riccamente decorato con le immagini del racconto della conquista … Leggi tutto Rosso Bayeux

L’eruzione dell’Etna del 1669. L’arte del disastro

Pochi anni prima del più ben noto terremoto della Val di Noto, che nel 1693 sconvolse e distrusse buona parte della Sicilia orientale, la città di Catania nel 1669 fu interessata da un'attività eruttiva dell'Etna particolarmente distruttiva. L'eruzione dura da marzo a luglio del 1669 e interessa completamente l'area etnea del versante catanese. Il grande … Leggi tutto L’eruzione dell’Etna del 1669. L’arte del disastro

Considerazioni sulla cancellatura e su “Michelangelo” di Emilio Isgrò

Negli ultimi anni si è formato un nuovo "stile" artistico: la cancellatura, portato avanti in maniera particolare dal siciliano Emilio Isgrò, un artista poliedrico che è anche poeta e scrittore. Più che uno stile, quello della cancellatura è a mio parere definibile un "fenomeno" artistico che cerca di stimolare ragionamenti profondi, attraverso l'immediatezza della negazione. … Leggi tutto Considerazioni sulla cancellatura e su “Michelangelo” di Emilio Isgrò