Tommaso Temanza: la nuova architettura sulle orme del passato

Tommaso Temanza non è di certo uno dei più famosi architetti italiani, eppure a Venezia, sua città natale, rappresenta uno dei personaggi più importanti nel panorama architettonico urbano della seconda metà del XVIII secolo. Egli non è solo un architetto nella pratica, ma come aveva fatto Vasari nelle sue “Vite”, egli scrive, da teorico dell’architettura qual è,…

Giocata a carte

Uno dei mezzi principali di aggregazione è sicuramente il gioco e particolarmente nel periodo natalizio, ma anche nel resto dell’anno, il gioco delle carte attira migliaia di persone attorno a un tavolo per divertirsi che dei rettangolini di carta con strane figure e simboli sopra. Ho trovato interessante documentarmi sull’origine del gioco delle carte e…

Federico II: l’arte della difesa

Federico di Svevia nasce a Jesi, una piccola cittadina delle Marche il 26 dicembre 1196 da Enrico VII e Costanza d’Altavilla. La madre è nipote del celeberrimo Ruggero II, il re che su mandato di Papa Niccolò II era riuscito a riconquistare la Sicilia che fino agli albori dell’XI secolo era stata in mano araba….

Rosso Bayeux

L’arazzo di Bayeux è uno dei tesori artistici più grandi e meglio conservati della storia dell’arte tessile medievale. Conservato nel nord della Francia, nella cittadina di Bayeux da cui prende il nome, si presenta agli occhi dei visitatori come un’enorme tessuto lungo quasi settanta metri e riccamente decorato con le immagini del racconto della conquista…

L’eruzione dell’Etna del 1669. L’arte del disastro

Pochi anni prima del più ben noto terremoto della Val di Noto, che nel 1693 sconvolse e distrusse buona parte della Sicilia orientale, la città di Catania nel 1669 fu interessata da un’attività eruttiva dell’Etna particolarmente distruttiva. L’eruzione dura da marzo a luglio del 1669 e interessa completamente l’area etnea del versante catanese. Il grande…

Considerazioni sulla cancellatura e su “Michelangelo” di Emilio Isgrò

Negli ultimi anni si è formato un nuovo “stile” artistico: la cancellatura, portato avanti in maniera particolare dal siciliano Emilio Isgrò, un artista poliedrico che è anche poeta e scrittore. Più che uno stile, quello della cancellatura è a mio parere definibile più un “fenomeno” artistico che cerca di stimolare ragionamenti profondi, attraverso l’immediatezza della…

Da oriente a occidente: arte indiana al tempo dei grandi scambi

L’India data la sua vastità territoriale è come un mondo a se stante, che anche storicamente si è staccato da influenze esterne, mantenendo sistemi culturali particolarmente definiti e specifici. La colonizzazione inglese del XIX secolo ne ha eclissato, agli occhi degli occidentali, l’autonomia culturale, rendendo l’India una nuova grande Inghilterra, a cui era accomunata anche…

Sesso, birra e pittura

Oggi il nostro articolo si apre con un titolo particolare, una citazione da un testo di Flavio Caroli, che usa questa sorta di locuzione per riferirsi all’arte del pittore olandese Jan Steen, ma che può essere trasposta, senza troppa difficoltà, alla realtà sociale del nord Europa nel XVII secolo. Il ‘600 è un secolo dai…

Rosalba Carriera: la regina del pastello

Pochi anni dopo la morte di una delle figure femminili più care alla storia dell’arte italiana: Artemisia Gentileschi; la pittura sembrava non voler vedere allontanarsi da essa una mano del gentil sesso e nel 1673 a Venezia nasce Rosalba Carriera. Di famiglia abbastanza agiata, Rosalba poté viaggiare molto, soprattutto a Parigi, dove come ospite di…

Domenico Campagnola: un giovane artista tra i grandi del suo tempo

In quest’ultimo periodo, per motivi di studio e ricerca, mi sono molto avvicinato alla figura di uno degli artisti più poliedrici, ma altrettanto dimenticato tra gli altri grandi nomi, come quelli di Giorgione o Tiziano, del ‘500 veneziano: sto parlando di Domenico Campagnola Domenico nasce a Venezia intorno al 1500 da famiglia di origine tedesca,…

Pantheon…tempio di tutti gli architetti

L’architettura classica ha sempre rappresentato, almeno fino alla metà del XIX secolo, un punto di riferimento fondamentale per le costruzioni di nuova edificazione, sia in Italia sia in altre parti d’Europa. Tra gli edifici antichi, quello che ha da sempre affascinato maggiormente artisti, poeti, umanisti e architetti è stato indubbiamente il Pantheon. Fatto costruire da…