L’ultimo caravaggista. Le opere di Vincenzo Roggeri per il duomo di Enna.

I primi anni del XVII secolo in Sicilia rappresentano un momento molto importante, a causa del passaggio, tra il 1608 e il 1609, del pittore Michelangelo Merisi, meglio noto come Caravaggio. In questi anni egli è di ritorno a Roma, da dove qualche anno prima era fuggito a causa di un’accusa di omicidio durante i … Leggi tutto L’ultimo caravaggista. Le opere di Vincenzo Roggeri per il duomo di Enna.

Annunci

La scienza esatta: l’architettura di Vincenzo Scamozzi

"Architettura è scienza". Con queste tre parole Vincenzo Scamozzi allontanava ogni dubbio e ogni critica dai detrattori dell'architettura che non la volevano inserita nel pantheon delle scienze esatte. Eppure, prima di lui, fin da Vitruvio, si era cercato di far valere questo sommo diritto per la scienza del costruire, ma se del vecchio, seppur imprescindibile … Leggi tutto La scienza esatta: l’architettura di Vincenzo Scamozzi

AUGURI ARTÈPASSIONE!

Non c'è modo migliore che la forma consueta dell'articolo per festeggiare il primo compleanno del blog di Artèpassione. Il blog e le sue seguenti pubblicazioni social sono nati, un anno fa, con l'intento di portare alla mente dei lettori l'arte in modo semplice, veloce e con passione. A un anno di distanza da quell'inizio credo … Leggi tutto AUGURI ARTÈPASSIONE!

Nel nome del padre – Giovanni Santi: quando la grande arte è di famiglia.

Giovanni Santi, è questo il nome dell'artista di cui parleremo oggi il quale, nonostante la propria qualità stilistica e pittorica, è stato negli anni adombrato dalla figura poderosa del figlio: Raffaello. Per parlare di Giovanni Santi sembra essere assolutamente necessario parlare di Raffaello, ma è anche vero, e questo non accade spesso, che per parlare … Leggi tutto Nel nome del padre – Giovanni Santi: quando la grande arte è di famiglia.

Sipari dipinti: da Piero della Francesca a Magritte

Qualche tempo fa avevo avuto modo di parlare in un articolo delle "scenografie urbane" che alcune grandi città italiane mettono in campo tra il XVII e il XVIII secolo. Si trattava, in quel caso, di modelli architettonici creati per rendere monumentali feste religiose o laiche. Oggi, invece, tratto dell'attenzione, riservata fin dal XV secolo, alla … Leggi tutto Sipari dipinti: da Piero della Francesca a Magritte

Fili rossi: tra Caravaggio e Rubens

Pensate a un colore? cosa vi viene in mente immediatamente? Scommetto che la maggior parte di voi, cari lettori, avrà pensato al colore rosso. Il rosso è un colore ancestrale, che appartiene all'immaginario dell'uomo da quando quest'ultimo è comparso sulla Terra. Rosso è il sangue che ci scorre dentro, rosso è il colore dell'amore, delle … Leggi tutto Fili rossi: tra Caravaggio e Rubens

“Dentro Caravaggio”: recensione della mostra di Palazzo Reale a Milano

"Dentro Caravaggio", è questo il titolo della mostra in programma al Palazzo Reale di Milano dal 29 settembre 2017 al 28 gennaio 2018 e che raccoglie, in modo molto degno a cura di Rossella Vodret, l'eredita della grande mostra di Roberto Longhi su Caravaggio e i Caravaggeschi svoltasi a Milano nel 1951. Se la mostra … Leggi tutto “Dentro Caravaggio”: recensione della mostra di Palazzo Reale a Milano

Caravaggio d’Olanda

Gerard van Honthorst, è questo il nome di un pittore molto particolare conosciuto in Italia come Gherando delle notti. Egli nasce a Utrecht, un importante centro culturale e commerciale nell'Olanda del XVII secolo, ma sceglie di seguire una formazione molto interessante; infatti, forse primo tra i nordici, si pone come allievo indiretto di Caravaggio. Gherardo … Leggi tutto Caravaggio d’Olanda

Soggetti silenziosi

Prima che l'avvento della contemporaneità eliminasse il soggetto umano dei dipinti e cominciasse a esprimere l'astrazione del pensiero con la pittura, già nella tarda età moderna, appena dopo la grande stagione rinascimentale e manierista, il soggetto parlante comincia a essere sostituito, sempre più spesso, da un soggetto silenzioso: nasce la "natura morta". Un antesignano di … Leggi tutto Soggetti silenziosi

Il Cinquecento a Firenze: recensione della mostra di Palazzo Strozzi.

"Il Cinquecento a Firenze", è questo il titolo dato dalla Fondazione Palazzo Strozzi alla grande mostra che si svolge dal 21 settembre 2017 al 21 gennaio 2018 nel palazzo che fu dell'omonima, ricca e influente famiglia di banchieri fiorentini. Il titolo della mostra, semplice, lineare e di facile presa, rappresenta un sunto efficace alla tematica della … Leggi tutto Il Cinquecento a Firenze: recensione della mostra di Palazzo Strozzi.

L’Adorazione dei Magi del Perugino di Città della Pieve. Descrizione e ipotesi di derivazione

Pochi giorni fa, ho deciso di fare una vista a Città della Pieve, piccola cittadina umbra che domina da un'alta rupe la sottostante Val di Chiana. In questa terra e presumibilmente in questa città nacque nel 1448 Pietro di Cristoforo Vannucci, detto "Il Perugino", uno dei più grandi pittori del primo Rinascimento italiano. Il Perugino … Leggi tutto L’Adorazione dei Magi del Perugino di Città della Pieve. Descrizione e ipotesi di derivazione

La piazza tra i campi

Con l'articolo di oggi torno con piacere a parlare della mia cara Venezia e di uno dei luoghi più evocativi, amati e visitati della città: Piazza San Marco, la piazza tra i campi; perché nella città lagunare che chiama le sue vie calli e campi le sue piazze, quella di San Marco, quasi in una … Leggi tutto La piazza tra i campi

Giulia Farnese: la bella senza volto

Giulia la bella; così era chiamata la sorella di Papa Paolo III Farnese e amante in passato di Papa Alessandro VI Borgia. Una delle donne più belle d'Italia, apprezzata da tutti e invidiata da tutte. La bellezza di Giulia Farnese passa alla storia come un mito che si dissolve nel tempo e nello spazio; il … Leggi tutto Giulia Farnese: la bella senza volto

Il riscatto di Sodoma

Approfittando della giornata votata all'uscita fuori porta che il ferragosto ci invita a fare, quest'anno ho deciso di andare in visita nella bassa provincia di Siena tra la Val d'Orcia e i margini del deserto di Accona. Questi territori sono paesaggisticamente spogli, aridi, brulli; ma il loro aspetto ricorda un cielo in terra, con i … Leggi tutto Il riscatto di Sodoma

Sicilia 1693. Dalla catastrofe alla nuova città

Il 1693 rappresenta per la storia dell'arte siciliana, soprattutto per quella della parte orientale dell'Isola, uno spartiacque tra l'antica concezione territoriale e urbana e quella nuova, ancora oggi esistente e visibile. Certo il passaggio non fu facile e neanche volontario, ma determinato dal celeberrimo terremoto del Val di Noto che nei primi giorni di quell'anno … Leggi tutto Sicilia 1693. Dalla catastrofe alla nuova città